Il caso Preioni e l’allergia tardiva al Pd, con cui la Lega ha governato fino a ieri

Lettura 1 min

di Gigi Cabrino – Un incontro tra il presidente del Piemonte Alberto Cirio e il numero due di Azione Enrico Costa ha fatto perdere la pazienza al capogruppo della Salvini premier in regione, Alberto Preioni che ha diffidato Cirio dall’incontrare esponenti del terzo polo ed ha affermato , testuale, “non ci alleiamo con chi è stato segretario del Pd” .
La questione è stata presto derubricata proprio dai vertici di Azione che prima hanno affermato di non sapere nemmeno chi fosse Preioni e poi hanno rassicurato che comunque non si alleerebbero con persone non ritenute all’altezza del ruolo, invitando quindi Preioni a stare sereno.
Fin qui la cronaca.
Ci permettiamo, sottovoce, senza voler turbare l’atmosfera di queste feste, di ricordare all’intransigente ( e forse smemorato) capogruppo della Salvini premier ( aspetta e spera) che con il PD e con i suoi ex segretari che ne sono fuoriusciti il suo partito è stato al governo fino a poche settimane fa.

Gigi Cabrino nato a Casale Monferrato (AL) nel 1977, laureato in economia aziendale, in Teologia e specializzato in servizi socio sanitari, padre di quattro figli. Consigliere comunale a Villanova Monferrato per due mandati a cavallo del secolo scorso e a San Giorgio Monferrato dal 2019. Lavoro nella scuola pubblica da alcuni anni come insegnante prima e tra il personale non docente poi. Atleta di fondo e mezzofondo da sempre.

Servizio Precedente

Per le bollette possibili nuovi aumenti. Consiglio di Stato accoglie ricorso Iren su aggiornamenti tariffari

Prossimo Servizio

Fotofinish per i regali di Natale

Ultime notizie su Piemonte