VIDEO – AUTONOMIA IN LOMBARDIA E VENETO, CHI L’HA VISTA? Fava e Franco, le interviste di Merlin, Elena e Piazzo su ViViItalia TV

Lettura 5 min

A Focus di ViViItalia Tv la sussidiarietà di governo con l’ex senatore Paolo Franco, l’ex deputato e assessore all’agricoltura della Lombardia, Gianni Fava e l’ex direttore de “La Padania” e direttore de “La nuova Padania”, Stefania Piazzo. L’autonomia per le due regioni che l’hanno richiesta, ai sensi della Costituzione vigente, con il referendum del 22 ottobre 2017 cui, successivamente, s’è aggiunta anche l’Emilia Romagna ma con una richiesta diretta al governo senza passare per il consenso popolare è una questione che grida vendetta, perché il Parlamento repubblicano di questa legislatura s’è particolarmente distinto nell’azione di melina e nel progressivo svuotamento dell’anelito autonomistico delle popolazioni delle tre regioni del Nord Italia.

Per una leader scaltra e attenta come Giorgia Meloni, che si è già detta interessata all’autonomismo, e per un Fratelli d’Italia del Trentino Alto Adige che si è già dichiarata autonomista, l’aver tolto dall’orizzonte lo scenario indipendentista potrebbe aprire uno spazio interessante ad uno stato unitario riformato e rilanciato in ambito autonomista, con forte rilancio della sussidiarietà per avvicinare i cittadini alla vita pubblica e per limitare la degenerazione della politica clientelare, arraffona ed imbelle.

In questa puntata di “Focus” di “ViViItalia Tv” si affronta il tema dell’autonomia attraverso la testimonianza di due esponenti dell’autonomismo come l’ex senatore leghista, Paolo Franco, e l’ex deputato leghista ed ex assessore all’agricoltura della regione Lombardia. Gianni Fava, intervistati dall’esperto in comunicazione e analisi politica, Gianfranco Merlin, e dai giornalisti Stefania Piazzo (già direttore de “La Padania” e fondatrice e direttore de “La nuova Padania) e Stefano Elena (direttore de “il NordEst Quotidiano”). Buona visione.

00:00 introduzione

01:30 autonomia questa sconosciuta per Veneto e Lombardia

02:00 la posizione del Veneto con Paolo Franco

06:30 la posizione della Lombardia con Gianni Fava

09:30 l’autonomia vista da la Nuova Padania

11:00 la lotta per i fondi del Pnrr al Nord del sindaco di Milano o della regione Emilia Romagna, entrambi Dem

12:20 in politica non c’è più una rappresentanza degli interessi del Nord

14:45 Piazzo Salvini non è mai stato un sindacalista del Nord

16:00 il Nord ha bisogno di un leader carismatico con Salvini che fa finta di fare quelli del Nord

19:30 Roma regione autonoma anche con i voti dei leghisti senza chiedere in cambio l’autonomia per il Nord

21:30 Enrico Letta a Padova ha detto che la maggiore autonomia per il Veneto per il PD non è una priorità 23:00 Fava e il processo autonomistico in corso

24:15 i traccheggiamenti politici di Salvini

25:45 il tema dell’autonomia sta tornando in auge tra le forse politiche della sinistra

27:00 Fava la vecchia Lega Nord dovrebbe tornare in vita

29:00 il Nord deve tronare a negoziare in forza per risolvere gli squilibri nella ripartizione delle risorse 32:00 il Nord disilluso dalla rappresentanza politica

33:00 la Meloni più lungimirante di Salvini come linea politica

35:45 bene l’ennesimo cambiamento del nome del partito di Salvini con “Prima l’Italia” finisce l’equivoco con il Nord

36:50 Franco credo che la Lega Nord possa dare ancora molto alle aspettative del Nord Italia

39:45 anche altre regioni hanno chiesto la maggiore autonomia

40:15 il doppio binario per le tre regioni che per prime hanno chiesto maggiore autonomia che deve essere concessa subito, legge quadro di riferimento per quelle successive

41:30 perché la lombarda Gelmini, che ha sostenuto il referendum, da ministro alle Regioni non riesce ad attuare l’autonomia

44:00 Merlin l’autonomia nella comunicazione è ancora un tema attuale tra i cittadini

47:00 Piazzo e la visione dell’autonomia da parte delle forze politiche come Pd e Fratelli d’Italia

48:45 la Lega Nord con il Berlusconi 2 portò a casa la devolution

50:00 il Nord ha perso la propria rappresentanza politica a livello centrale e la Meloni è interessata ad occupare lo spazio lasciato dalla Lega specie se si punta sull’autonomia che non contrasta con l’unitarietà dello Stato

51:00 in Trentino Fratelli d’Italia si proclama autonomista

54:00 Franco sono vent’anni che in Italia non si riesce a modernizzare le istituzioni

56:00 Fava utilizzare l’anno che manca alle elezioni per fare tornare centrale il tema autonomistico

59:00 la politica deve tornare ad entusiasmare, specie al Nord

1:00:10 Piazzo il federalismo e la questione settentrionale c’è e vanno occupati sotto tutti i profili, anche di comunicazione

Servizio Precedente

La Fed alza i tassi. Primo aumento dal 2000, altri incrementi a breve

Prossimo Servizio

Confcommercio, cresce il disagio sociale

Ultime notizie su Opinioni