Travaglio e “Draghi figlio di papà”? “Non discuto con gli idioti”

Lettura 1 min

Le critiche e le polemiche anche aspre sollevate sui social, dopo l’epiteto di “figlio di papà” affibbiato al premier Mario Draghi? “Non me ne frega niente” è la laconica risposta di Marco Travaglio, direttore del ‘Fatto Quotidiano’, sentito dall’AdnKronos, che poi chiosa: “Come diceva Arthur Bloch, non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza…”. 

 “E’ vergognoso che la platea di un partito di governo applauda apertamente un giornalista che insulta beceramente e volgarmente Mario Draghi. Travaglio si vergogni per le sue parole e lo stesso Speranza dovrebbe quantomeno riflettere sul suo ruolo. A questo punto infatti Articolo Uno decida se sostenere il governo oppure no”. Lo affermano in una dichiarazione i capigruppo di Camera e Senato della Lega Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo.

Servizio Precedente

#Ioapro torna in piazza, "Green pass no grazie"

Prossimo Servizio

Rai, di tutto di più. Anche 35 milioni di perdite

Ultime notizie su Opinioni