Ma allora Azzolina dà ragione a Federlegno? Lo sapeva che i banchi non si potevano fare subito. Ma con Arcuri ha tirato dritto…

Lettura 1 min

di Cassandra – Federlegno lo aveva detto, mesi fa. E’ impossibile partecipare ad un bando che in un mese pretende che i banchi siano pronti entro il 14 settembre. Gli associati rifiutarono di partecipare a quelle condizioni…. e presentarono delle offerte in base alle reali capacità produttive e con le loro tempistiche. Il commissario Arcuri affidò loro quindi una commessa di 500mila banchi.

Ma ad oggi…. si conoscono i nomi solo delle aziende ci Federlegno che stanno lavorando ai 500mila pezzi, mentre di chi dovrà produrre i restanti 2 milioni… beh… è nebbia fitta sulla loro ufficiale identità.

Ora il ministro dell’istruzione lo ammette. “I 2,4 milioni di banchi arriveranno entro il 30 ottobre, ma ribadisco che c’e’ un ritardo di 20 anni. In due mesi lo recuperiamo. Da qui a ottobre verranno distribuiti tutti i banchi singoli, che rappresentano una delle tante misure per garantire la sicurezza nelle scuole. Sono misure anche abbastanza rigide”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, ospite ieri sera a ‘Porta a Porta’.

Così Federlegno il 22 luglio su Repubblica.

Servizio Precedente

Scure del governo sui professionisti: cittadini di serie B, zero aiuti e rinvii su casse previdenza a chi era senza lavoro per Covid

Prossimo Servizio

L'arte che nasce dal bruco. L'ex Filanda ora museo di Abbadia Lariana

Ultime notizie su Opinioni