Una giusta dietro l’altra – Passeggeri Malpensa raccontano: “Niente test a non lombardi”

Lettura 1 min

“Niente test a non lombardi”. Così si sono lamentate alcune persone in coda all’aeroporto di Malpensa, appena rientrate da destinazioni nella “black list”. Secondo quanto divulgato in agenzia, i passeggeri si sono lamentati di non aver potuto fare il tampone in quanto non sono residenti in Lombardia.

E chi controlla i non lombardi? Ansa riferisce come per una coppia di ragazzi che convivono in Piemonte ci sia stata una sorte diversa, al ragazzo è stato effettuato il tampone, alla fidanzata no: “Noi conviviamo, io ho il domicilio in Piemonte e vivo con lei – ha spiegato il ragazzo – ma sono ancora residente in Lombardia quindi a me hanno detto che posso fare il tampone e a lei no”.

Il virus guarda la carta d’identità? La discrezionalità regionale è un requisito per il diritto costituzionale alla salute?

(red)

Photo by Red Dot

Servizio Precedente

Roma 2 - Milano 0. Dopo aeroporti, già partiti test su operatori scuola

Prossimo Servizio

Firenze. Senza mascherina dopo le 18, multati 4 italiani

Ultime notizie su Lombardia