Lombardia, nella fascia 3-5 anni contagi su dell’80%

Lettura 1 min

Al 16 gennaio risultano 5.415 le classi finite in quarantena nelle scuole della LOMBARDIA. Dato che si traduce in 67.433 studenti a casa in Dad. In quarantena anche 3.320 operatori scolastici. Questo il bilancio che emerge dall’ultimo report di monitoraggio sulla diffusione di Sars-CoV-2 negli istituti del territorio, redatto settimanalmente e pubblicato dalla direzione generale Welfare della Regione LOMBARDIA. La situazione rispecchia un trend di contagi in forte aumento “in quasi tutte le fasce d’età considerate”, si legge nel report. Ma “in particolare nella fascia d’età 3-5 anni”, quindi fra i bambini che frequentano le scuole dell’infanzia, tra i quali si rileva un’impennata dei casi. In valore assoluto il dato più alto riguarda invece la fascia dei ragazzi in età da scuola primaria, 6-10 anni, che nella settimana tra il 10 e il 16 gennaio hanno registrato 17.675 contagi (la scorsa settimana erano 12.898). Sono invece cresciuti da 3.792 a 6.824 i casi fra i 3-5enni. .

Nelle fasce d’età 6-10 anni e 3-5 anni quindi si calcola che l’incremento settimanale dei contagi sia stato del 37% e dell’80%. 

Servizio Precedente

I medici: Inaccettabile la richiesta delle Regioni di richiamare in corsia i sanitari asintomatici con 3 dosi

Prossimo Servizio

Malati cronici abbandonati a se stessi, l'Accademia di Medicina di Torino: Va ricostruita la sanità territoriale che è stata demolita

Ultime notizie su Lombardia