Lombardia, Fontana ha deciso: didattica a distanza alternata. Bar e ristoranti chiusi alle 24. Ferme le competizioni dilettantistiche

Lettura 1 min

La Lombardia ha deciso. Le scuole secondarie di secondo grado e le istituzioni formative professionali secondarie di secondo grado organizzano le attività didattiche con modalità a distanza alternate ad attività in presenza, ad eccezione delle attività di laboratorio. E’ quanto prevede la nuova ordinanza della Regione Lombardia alla firma del presidente Attilio Fontana. Alle Università, nel rispetto della specifica autonomia, è raccomandato di organizzare le proprie attività, al fine di promuovere il più possibile la didattica a distanza.

Ma non solo. Bar, pub e ristoranti chiusi alle 24 da sabato 17 in Lombardia. In tali attività dopo le 18 il consumo di alimenti e bevande viene consentito esclusivamente ai tavoli.
    Il provvedimento prevede anche lo stop alle competizioni sportive dilettantistiche che prevedano il ‘contatto fisico’ e la chiusura di sale gioco, scommesse e bingo. Vietato il consumo di alcol e alimenti sul suolo pubblico dalle 18 alle 6.
    L’ordinanza è valida su tutto il territorio regionale da domani fino al 6 novembre. 

Servizio Precedente

Verso una nuova stretta su eventi e smart working obbligatorio. De Luca, coprifuoco alle 22 per Halloween

Prossimo Servizio

Zaia, missione compiuta. Torna alla base. Gli eletti della sua lista passano alla Salvini Premier

Ultime notizie su Lombardia