Pene più severe contro chi maltratta animali, entra nel vivo discussione la proposta di legge Brambilla

24 Gennaio 2024
Lettura 1 min

“Entra nel vivo l’esame della proposta di legge AC30, a mia prima firma, che inasprisce le pene per chi maltratta e uccide gli animali. La commissione Giustizia ha delineato il percorso che condurrà il testo all’esame dell’aula entro la fine del mese di febbraio. Si tratta di una decisa risposta del parlamento all’ondata di violenza e crudeltà sugli animali registrati nelle ultime settimane e più in generale a un’esigenza sentita da tempo. Con la mia proposta di legge interpreta le istanze di milioni di italiani che amano gli animali e vogliono vederli rispettati. Nei confronti di chi commette crimini così disgustosi a danno dei più deboli e dei senza voce non ci può essere alcuna tolleranza”. Così l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente dell’Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali e della tutela dell’ambiente e della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, dopo la seduta odierna della commissione Giustizia della Camera dei Deputati. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Il sindaco Sala: La Legge Calderoli è solo scena

Prossimo Servizio

Gadda (IV): Meloni dice che aiuti vanno a imprese che ne hanno bisogno e non rinnova taglio Irpef ad agricoltori. Sono di serie B per il governo

Ultime notizie su Lo Zoo

Oipa, convegno a Roma sul “patentino cane speciale”

Occorre introdurre una normativa che preveda il rilascio di un “patentino cane speciale”, dopo il superamento di un corso, come già avviene, per esempio, nel Comune di Milano (v. Regolamento). Questo il tema del convegno dal titolo “Le
TornaSu