Dopo l’arcivescovo di Milano, anche mons. Zuppi presidente della Cei, da Bologna prega per la pioggia

23 Giugno 2022
Lettura 1 min

Il tema gli e’ già stato posto “da diversi” e Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Cei, non esclude una preghiera per la pioggia anche sotto le Due Torri, sull’esempio di quando fatto a Milano dal collega Delpini. “Ne parleremo coi vicari”, dice Zuppi alla ‘Dire’, sottolineando in particolare l’interesse delle parrocchie “più legate alla campagna, in cui ha siccità ha un effetto terribile”. Zuppi ne parla dopo aver inaugurato al fianco del rabbino capo di Bologna, Alberto Sermoneta, una mostra sull’arte nella Shoah nella biblioteca di San Giorgio in Poggiale, mostra organizzata dalla ambasciata di Israele presso la Santa sede e dalla fondazione per le scienze religiose in occasione della conferenza annuale della European academy of religion (EuARe). Quella della preghiera per la pioggia, annunciata da Delpini a Milano nel pieno dell’ondata di siccità “e’ una prassi che si faceva abitualmente”, osserva Zuppi. “Noi- aggiunge- facciamo fatica, perché pensiamo di determinare tutto. Certamente e’ una emergenza. Purtroppo ci rendiamo sempre conto dei problemi, forse, solo quando c’è l’emergenza. Il fatto che ci sia il razionamento dell’acqua ci deve porre seriamente il tema di provare a uscire dall’emergenza, trovando delle soluzioni”. (Dire)

Foto fonte Cei

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

SICCITA’ – Ferrara, il sindaco decreta: Stop al lavaggio auto

Prossimo Servizio

Gli animali nella Bibbia, al Bioparco di Roma un percorso per conoscerli

Ultime notizie su Emilia Romagna

La guerra dei 30 chilometri orari

– Il ministro Matteo Salvini vuole intervenire con una direttiva sul progetto di ‘Città 30’ a Bologna. Ma il provvedimento del Comune segue “le norme vigenti e le indicazioni previste dallo stesso ministero

Salina di Cervia candidata a Patrimonio mondiale Unesco

 La Salina di Cervia candidata a Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. L’avvio delle procedure per ottenere il prestigioso riconoscimento è stato annunciato ieri sera nel corso di un evento al Teatro comunale ‘Walter Chiari’

Le contraddizioni dell’Emilia Romagna

di Raffaele Piccoli – Il titolo sembra quasi una provocazione, ma non è cosi. Questa regione è senza dubbio nel Nord è   Padana a tutti gli effetti, per mentalità degli abitanti, per
TornaSu