Roma, 25 lug. (askanews) - Chilometri e chilometri di territorio devastato dalle fiamme. E danni incalcolabili. La Regione Sardegna è funestata ancora una volta dalle fiamme ma nelle ultime ore l'incendio a causa dei forti venti, sembra allargarsi oltre il Montiferru, l'oristanese. Sarebbero oltre 1.500 gli sfollati e 200mial gli ettari di territorio bruciati. Circa 10 i comuni colpiti. La protezione civile è stata costretta a chiedere aiuto all'Unione europea con l'invio di canadair. Il capo Dipartimento, Curcio ha infatti disposto l`attivazione del meccanismo unionale di Protezione Civile, che consentirà di far affluire velivoli in supporto all`Italia provenienti da altri Paesi. In particolare due sono in arrivo dalla Francia. Al lavoro ci sono 7500 uomini tra Corpo forestale, Vigili del fuoco, Protezione civile, volontari, ma anche Croce Rossa Italiana, Carabinieri e Polizia di Stato, “Non è ancora possibile effettuare una stima dei danni causati dagli incendi ancora in corso nell’oristanese, ma si tratta di un disastro senza precedenti. Diecimila ettari di vegetazione distrutti, aziende e case bruciate, bestiame ucciso” ha detto il presidente della Regione, Christian Solinas, precisando che “la macchina regionale è interamente mobilitata: 7500 uomini, 20 mezzi aerei (7 Canadair e 13 elicotteri) per affrontare un momento drammatico per tutta la Sardegna”. La Giunta si è riunita in via straordinaria per dichiarare lo stato di calamità mentre lo stesso Solinas si è recato nella sede della Protezione civile per il coordinamento delle operazioni. “Chiediamo al Governo – ha aggiunto Solinas – un sostegno economico immediato per ristorare i danni e aiutare le comunità colpite a ripartire. Scriverò al Presidente Draghi per chiedere anche che una quota del PNRR sia subito destinata alla Regione per un grande progetto di riforestazione, che rimargini queste terribili ferite”.

INFERNO SARDEGNA – Protezione civile chiede aiuto all’Europa. Servono aerei

Lettura 1 min

La Protezione Civile chiede alla Ue il supporto di aerei per far fronte all’emergenza incendi in Sardegna e in particolare nell’Oristanese. E’ emerso dalla riunione dell’Unita’ di Crisi del Dipartimento. La richiesta riguarda tecnicamente, secondo quanto reso noto, “l’attivazione del Meccanismo unionale di Protezione Civile, che consentira’ di far affluire velivoli in supporto all’Italia provenienti da altri Paesi”. 

Servizio Precedente

VIDEO - Inferno Sardegna in fiamme, emergenza senza fine

Prossimo Servizio

De Luca: Salvini mi dà orticaria, Meloni donna intelligente

Ultime notizie su Cronaca