Pedopornografia, nuovo blitz in 16 province

Lettura 1 min

 La Polizia di Stato ha sgominato una rete di pedofili italiani che su una nota piattaforma di messaggistica scambiavano ingente materiale prodotto mediante lo sfruttamento sessuale di minori. L’operazione della Polizia Postale, vasta e complessa, ha avuto luogo in 16 province, è stata coordinata dal Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, e disposta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia, nell’ambito del contrasto alla pedopornografia online. Ha portato all’esecuzione di perquisizioni, arresti e alla denuncia di 16 soggetti, di cui alcuni con precedenti specifici, responsabili di divulgazione, cessione e detenzione di ingente quantità di immagini video e foto pedopornografiche, si legge in una nota.

Servizio Precedente

E il Veneto non inserisce i dati di Immuni nel sistema. Imbarazzo della dirigenza sanitaria

Prossimo Servizio

Trump annuncia: 100 milioni di dosi di vaccino entro l'anno

Ultime notizie su Veneto