Bollettino di guerra: Autostrade del Nord, continua l’inferno. Se questo è un Paese normale…

Lettura 1 min

 di Teodolinda – Lo devono chiamare bollettino di guerra perché sono settimane che non c’è tregua sulle Autostrade del Nord. Già alle 10:30 edi sabato mattina era arrivata a 12 km la coda sulla A26 tra Masone e il bivio con la A10 verso Genova Voltri.

La Liguria è prigioniera di se stessa. In A10 la coda era di 3 km tra Pra’ e Arenzano per lavori verso Ventimiglia, ma si registravano anche 2 km tra Arenzano e con la A26 verso Genova.

In A12 la coda di 5 km, registrata intorno alle 10 tra il bivio con la A7 e Genova Nervi per lavori verso Rosignano, alla fine terminava ma permangono code a tratti tra il bivio con la A7 e Recco verso Rosignano. Aumentano i disagi lungo il nodo autostradale genovese. In A26 si registrano 10 chilometri di coda tra Masone e il bivio A26/A10 in direzione Genova.

E’ civiltà?

Servizio Precedente

Nuovi sondaggi: Meloni al 18%, Lega al 23%

Prossimo Servizio

La Funicolare di Regoledo dove passarono Radestzky, Ponchielli, Toscanini e D’Annunzio

Ultime notizie su Veneto