Sospeso (e non espulso) consigliere comunale leghista che votò col saluto romano

Lettura 1 min

 Il consigliere comunale di Cogoleto, Francesco Biamonti, uno dei tre responsabili di aver votato contro alcune delibere di bilancio facendo il saluto romano nella seduta dedicata anche al “Giorno della Memoria”, è stato sospeso dalla Lega. Lo annuncia il segretario del Carroccio in Liguria, Edoardo Rixi, in diretta a Primocanale. “Non lo abbiamo espulso direttamente perche’ attendiamo l’esito della querela che ha annunciato nei confronti della maggioranza di centrosinistra- spiega Rixi- ma è evidente che questi comportamenti non sono accettabili. Fa specie perché Biamonti non viene dalla destra, ma ha storicamente militato nella Lega dai tempi di Bossi e non ha mai avuto atteggiamenti di questo tipo”. Il parlamentare sottolinea come “da un lato, sia indispensabile difendere i valori della nostra Repubblica e della Resistenza, ma dall’altro è altrettanto inaccettabile che sui social, in queste ore, si leggano commenti che incitano ad andare a uccidere questo consigliere comunale”.

Servizio Precedente

Zaia: Veneto classificato zona verde dall’Europa

Prossimo Servizio

Ungheria, dopo sì a Sputnik V, prima in Europa anche in via libera a vaccino cinese

Ultime notizie su Emilia Romagna