CARO BOLLETTE – Lombardia, per imprese rischio stangata da 1 miliardo e mezzo di euro

Lettura 1 min

Una stangata da quasi un miliardo e mezzo di euro. E’ quella che potrebbe abbattersi sulle imprese lombarde della distribuzione commerciale, della ristorazione, del turismo a seguito degli aumenti previsti sulla bolletta elettrica. A lanciare l’allarme e’ Confcommercio Lombardia, alla luce della preannunciata crescita del costo dell’energia per le imprese, calcolata da Confcommercio in +42 per cento per l’elettricita’ e + 38 per cento per il gas ad ottobre. “Una prospettiva che ci vede fortemente preoccupati – afferma il vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia Carlo Massoletti – Il rischio e’ quello di un vero e proprio salasso per le imprese. Bisogna intervenire ad ogni livello per non azzoppare la ripresa”. L’aumento del costo dell’energia, se non ci fossero interventi correttivi, si abbatterebbe inevitabilmente sul settore terziario lombardo, che conta complessivamente oltre 530 mila imprese. Secondo le stime di Confcommercio con Nomisma energia, un negozio tipo potrebbe vedere la bolletta elettrica salire di 6 mila euro in un anno, un ristorante di oltre 8.500 euro, un albergo intorno ai 20 mila euro. (Com) NNNN

Servizio Precedente

Bonaccini, non porterà bene alla Lega lisciare il pelo a no vax e no pass

Prossimo Servizio

Col placet dei vertici lombardi, con Castelli da Pontida il 19 il saluto a Bossi, a casa per i suoi 80 anni

Ultime notizie su Economia