Fenoglio, il pioniere dell’antiretorica partigiana

21 Febbraio 2023
Lettura 1 min

di Roberto Gremmo – A sessant’anni dalla morte, la critica ufficiale riscopre Beppe Fenoglio e lo fa, come al solito, ricordando solo la parte della sua produzione letteraria “partigiana” compatibile con la retorica celebrativa unitaria oggi ancora prevalente.

In verità, come ben spiega Alice Franzoi in un saggio universitario molto approfondito, l’albese Fenoglio fu assieme a Calvino, Pavese ed il Veneto Meneghello un’autore della Resistenza antiretorica perché non nascose fra le righe dei suoi romanzi fatti ed episodi controversi, che cozzano con la vulgata eroicizzante del movimento partigiano.

Lo fece innanzitutto con la descrizione eroicomica e dissacrante della sgangherata occupazione partigiana del capoluogo delle Langhe ma anche facendo uscire dall’oblio personaggi cancellati quasi del tutto dalla storiografia che va per la maggiore.

Uno di questi dimenticati fu certamente il savonese Giovanni Matteo Abbindi detto “il Biondino” spericolato capo di un nucleo della “Stella Rossa” ricordato da Fenoglio a dispetto dell’ostracismo sulle sue imprese. Già, perché al “Biondino” valse ben poco essere stato protagonista di azioni coraggiose contro i nazi-fascisti perché si mise di traverso quando i capi ‘garibaldini’ del Partito Comunista cercarono di imporgli come controllore politico un loro fiduciario. 

Fra il vecchio partigiano che non voleva intrusioni e l’emissario che gli veniva imposto si giunse ad un tragico epilogo, con la morte del dirigente stalinista da parte di Abbindi. Che, come era prevedibile, venne subito rimosso dal suo incarico, processato dal “tribunale partigiano”, costretto a fuggire e trovato morto il primo febbraio 1945 a Cairo Montenotte. Si dice i mandanti fossero dei professionisti legati a da altri capi partigiani di stretta osservanza picista. Insomma,

Della tragedia del “Biondino” scrissi su “Storia ribelle” nell’ormai preistorico 1998 quando certi tabù erano ancora imposti quasi a tutti. Salvo a pochi indipendenti controcorrenti come noi e lo scrittore Fulvio Sasso, autore d’una attenta biografia. Ma il pioniere era stato Fenoglio.

In copertina la bella immagine con cui si apre il sito https://www.centrostudibeppefenoglio.it/it/, con eventi dedicati allo scrittore

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

L’autonomia del governo non convince i sindacati. Bombardieri: Quel testo è incostituzionale

Prossimo Servizio

Autonomia e vuoti di memoria – Quando Alleanza nazionale chiedeva lo Statuto speciale per il Piemonte. A convegno Valditara e i federalisti

Ultime notizie su Cultura

I tesori di Varese sull’ultimo numero di Terra Insubre

È in distribuzione agli iscritti il nuovo numero della rivista “Terra Insubre”. Ecco in anteprima i contenuti. SPECIALE: I LONGOBARDI ARCHEOLOGIA | L’arte delle armi: guerrieri longobardi nella judicaria del Sepriodi Cristiano BrandoliniUna
TornaSu