Wuhan, coronavirus su confezione di carne dal Brasile ?

Lettura 2 min

 Le autorita’ sanitarie della citta’ centrale cinese di Wuhan hanno rilevato tracce di Covid-19 sulla confezione di un lotto di carne bovina brasiliana, nell’ambito di controlli intensificati sui cibi congelati in atto a livello nazionale. La Commissione sanitaria municipale di Wuhan ha annunciato sul proprio sito Web di aver trovato tre campioni positivi sulla confezione esterna di carne bovina congelata e disossata proveniente dal Brasile. Il manzo era entrato nel paese al porto di Tsingtao il 7 agosto e ha raggiunto Wuhan il 17 agosto, dove e’ rimasto in una cella frigorifera fino a poco tempo fa. Il codice di registrazione dell’esportatore della spedizione di carne bovina era del 2015 e si riferisce a un impianto di proprieta’ di Marfrig Global Foods. Piu’ di 100 dipendenti della struttura di Wuhan sono stati sottoposti a test e sono stati prelevati 200 campioni ambientali.

Dopo aver adottato misure drastiche per controllare la diffusione del virus nella popolazione, alla fine di giugno la Cina ha iniziato a testare per il virus anche il cibo importato. A settembre sono stati raccolti 22 campioni positivi su quasi tre milioni, ma la positivita’ di alcuni lavoratori portuali al coronavirus ha spinto Pechino a intensificare i test e la disinfezione delle importazioni di cibo. Le autorita’ cinesi hanno localizzato il coronavirus anche su confezioni di carne di manzo argentina questa settimana e un altro campione di carne bovina importata e’ risultato positivo nello Shandong, secondo quanto dichiarato oggi dalle autorita’ locali. La Cina e’ il principale acquirente di carne bovina al mondo e il Brasile e l’Argentina i suoi maggiori fornitori. 

Servizio Precedente

Trump vieta investimenti in società cinesi legate a militari

Default thumbnail
Prossimo Servizio

L'immunologa Viola frena: Non sappiamo ancora molto sul vaccino