Governo toglie 1,2 miliardi all’edilizia sanitaria delle Regioni. Già sul piede di guerra

12 Marzo 2024
Lettura 1 min

La commissione salute della Conferenza delle Regioni lancia un grido di allarme e chiede un incontro urgente al ministro Schillaci “contro il taglio di 1,2 miliardi di fondi del Pnrr relativi prevalentemente a opere per la sicurezza sismica delle nostre strutture ospedaliere”. “C’è l’unanimità degli assessori – spiega Raffaele Donini, coordinatore della commissione – Si tratta di un taglio inaccettabile”.

Come riporta l’Ansa,  gli assessori regionali lamentano che “l’uso in maniera impropria, dal punto di vista tecnico-giuridico, di risorse già programmate dalle Regioni per l’edilizia ospedaliera è una cosa inaccettabile. Chiediamo all’unanimità che il ministro ci riceva e ci aiuti. E’ surreale che dal Pnrr, che nasce dalla pandemia, salta fuori che vengono tolti soldi dalla sanità”. La Commissione chiede il ritiro del comma 13 del dl 19 e che le Regioni vengano coinvolte: “Siamo persone responsabili e assolutamente disponibili a discutere, questa è una non soluzione: tutte le Regioni l’hanno considerata inemendabile”. Il rischio è che cantieri di strutture ospedaliere per l’antisismica, “in un Paese sismico”, possano fermarsi da un momento all’altro: “Potremmo avere delle vertenze per fatture che riceviamo e che non potremmo pagare – ribadisce Donini – Il governo non ci ha nemmeno chiamato, non siamo stati minimamente coinvolti, noi siamo parte lesa. Anzichè dire alle Regioni ‘tanto avete dei fondi liberi’, si accertino che non siano già programmati. Ci sono Regioni che dovranno tagliare ospedali”. Gli assessori regionali chiedono che vengano reperite risorse dello Stato, non della sanità, “questo è un taglio tecnicamente lineare. Non possiamo fermare i cantieri. Abbiamo quindi scritto una lettera al ministro per essere convocati urgentemente dal ministro”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

L’Europa ci impone la casa green “fighetta”. Dove troveremo i soldi per adeguarla? Ci verranno a pignorare i conti?

Prossimo Servizio

Unimpresa – Tassi in aumento, sofferenze bancarie per le imprese e crollo dei mutui. La crisi è un macigno

Ultime notizie su Cronaca

TornaSu