Gran Bretagna modello Crisanti: test porta a porta contro variante sudafricana

Lettura 1 min

 In Inghilterra sta per essere avviata una campagna di test porta-a-porta in diverse regioni, dopo la scoperta di diversi casi della variante sudafricana del coronavirus. Gli esperti temono che i casi si siano diffusi a livello locale, senza contatti diretti avvenuti attraverso viaggi. Saranno circa 80mila le persone che dovranno essere sottoposte con urgenza a test, nella speranza di bloccare la catena di trasmissione del virus. Le autorità sanitarie inglesi hanno identificato negli ultimi giorni 11 persone positive alla variante, senza nessun contatto diretto apparente col Sudafrica o con persone reduci da viaggi all’estero. Le unità mobili per i test, che busseranno alle porte dei cittadini, opereranno in alcune zone di Londra, nel West Midlands, nell’est, nel sudest e nel nordovest dell’Inghilterra. 

Foto by Nazioni Unite

Servizio Precedente

Anche la Lombardia scopre i test rapidi in farmacia. Dopo un anno di Covid, un accordo regionale

Prossimo Servizio

Crisi anche per Sanremo. Forum di Assago si candida come alternativa all'Ariston

Ultime notizie su Scienza