Inizia accerchiamento di Leopoli. Pochi giorni fa ultime partenze dei profughi verso Milano

Lettura 1 min

l sindaco di Leopoli, Andriy Sadovyi, ha confermato l’attacco missilistico avvenuto attorno alle 6 (ora locale) nella zona dell’aeroporto internazionale di Leopoli. “Ma l’obiettivo dell’attacco non era l’aeroporto”, ha spiegato il sindaco secondo quanto riferisce il canale telegram Ukraina 24. Un briefing del governo dell’Oblast di Leopoli e’ atteso per questa mattina. 

E’ stata colpita la zona dell’aeroporto della citta’ in Ucraina occidentale, ma non lo scalo stesso. “I finestrini dei nostri edifici del deposito veicoli sono danneggiati”, ha aggiunto. 

Proprio nei giorni scorsi da Leopoli erano partiti con piccoli pullmini centinaia di profughi con destinazione Milano. Avevano poi fatto scalo interno per ricongiungersi con altri ucraini su mezzi più grandi ed erano arrivati a Lambrate nella notte di mercoledì scorso, appena in tempo per mettersi in salvo prima che anche questa importante città iniziasse ad essere colpita.

Servizio Precedente

Fine dello stato d’emergenza dal 1° aprile. Cosa cambia per mascherine, green pass rafforzato e vaccini

Prossimo Servizio

Missili su Leopoli partiti da sottomarino nel Mar Nero. Ma era lì già da un anno

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA