Brexit Svizzera, domenica il referendum su immigrazione e libera circolazione. A rischio frontalieri

Lettura 1 min

La Svizzera chiama i suoi cittadini per decidere. Lo fa da sempre con i referendum. Domenica 27 settembre gli elvetici dovranno dire sì o no al testo di legge «Per un’immigrazione moderata».

Molti la chiamano già una brexit svizzera poiché vuole cancellare la libera circolazione delle persone. L’effetto sarebbe dirompente.

Se passasse il sì, verebbe meno l’accordo in vigore con la Ue, che include anche la Svizzera nel cosiddetto «spazio Schengen». Pur essendoci poi un anno per negoziare, di fatto cambierebbe tutto.

La destra che caldeggia e sostiene il referendum, l’Udc, attacca il crollo dei salari medi, un dumping salariale dovuto secondo il partito al basso costo della manodopera italiana e straniera.

Servizio Precedente

Ministero Salute: adesso sempre tampone con sintomi sospetti

Prossimo Servizio

Ma quale superamento di Dublino. L'Europa ci prende in giro