E Luca assolve Matteo: Non lo critico se non ha citato l’autonomia dopo incontro con Draghi

Lettura 1 min

C’è tempo. “Penso che Salvini l’autonomia ce l’abbia nel cuore, non ha bisogno di avvocati difensori, ma quando fai un discorso a braccio all’uscita da un incontro cosi’ pesante… Non mi sentirei di mettere in croce il segretario perche’ non l’ha citata”. Cosi’ il presidente della Regione Veneto Luca Zaia commenta alla stampa il fatto che il segretario della Lega Matteo Salvini non abbia citato l’autonomia all’uscita dall’incontro con il presidente del Cosiglio incaricato Mario Draghi, sabato scorso. 

Servizio Precedente

Se non ha l’età i social possono attendere. Lo spot del Garante e di Telefono Azzurro

Prossimo Servizio

Che ne pensa Draghi della patrimoniale, già promossa a pieni voti da Bankitalia?

Ultime notizie su Politica