Calderoli: Figliuolo prima dei minorenni si preoccupi di far vaccinare gli universitari

Lettura 1 min

“Nutro una grandissima stima per il generale Figliuolo e condivido la sua azione incessante per estendere quanto più è possibile le vaccinazioni tra i giovani. Leggo della sua richiesta alle Regioni di predisporre corsie preferenziali per l’ammissione alle somministrazioni dei ragazzi tra i 12 i 18 anni a partire dal 16 agosto anche senza preventiva prenotazione.” Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vice presidente del Senato. “Intanto vorrei capire -aggiunge- come si possano vaccinare dei minorenni senza l’autorizzazione dei genitori, detto questo invito il generale Figliuolo a intraprendere subito analoghe iniziative per la generazione universitaria tra i 18-24 anni, perché questi giovani dalla ripresa dell’anno accademico avranno l’obbligo di esibire il green pass per frequentare le lezioni in presenza e essendo maggiorenni possono farsi vaccinare senza l’autorizzazione dei genitori. Pensiamo prioritariamente agli universitari -conclude il senatore leghista- se vogliamo riprendere le lezioni in presenza, perché loro saranno obbligati ad esibire il green pass a differenza dei minorenni a scuola.” 

Servizio Precedente

Il sindaco leghista di Varallo Sesia: appello pro vaccino e un buono di 10 euro pagati di tasca sua da spendere nei negozi della città

Prossimo Servizio

E' della vigilessa bresciana scomparsa il corpo ritrovato a Temù

Ultime notizie su Politica