Autonomia in Consiglio dei ministri. E Crosetto rassicura: Critiche da chi non conosce il progetto

Lettura 1 min

  “I commenti dimostrano che nessuno ha letto” il disegno di legge sull‘Autonomia del ministro Calderoli. Così il ministro della Difesa, Guido Crosetto, durante il programma ‘Che tempo che fa’ su Rai 3. “Intanto c’è una Costituzione da rispettare – spiega -. Non c’è nessuna risorsa tolta a nessuna regione. Questo Paese esce dalle difficoltà che ha se riprende a costruire ricchezza. La parte che può farlo è il Sud, quella parte del Paese che non è cresciuta, dove mancano investimenti e lavoro. Quella è la parte che ci aiuterà a uscire dalle difficoltà”.

Applicazione anche alle Regioni con statuto Speciale dell’Autonomia differenziata. E’ quanto annuncia il ministro Roberto Calderoli in un’intervista all’Unione Sarda. “Io ci credo davvero, l’ho messo anche nel nuovo disegno di legge di attuazione – afferma – dell’articolo 116 della Costituzione di cui ho appena finito di scrivere il testo che recepisce le indicazioni emerse nel tavolo tecnico con i vari ministeri e nel vertice politico dei giorni scorsi”. Secondo il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie il disegno di legge potrebbe approvare in Consiglio dei ministri “già la prossima settimana per l’esame preliminare”. Un testo diverso da quello circolato nelle scorse settimane. “Quella era una bozza – spiega Calderoli – e credo che tutte le contestazioni sollevate su quel testo siano ampiamente superate. La cosa cruciale, per me che sono sempre stato il fautore dei costi e dei fabbisogni standard, è che in questo testo si supera il criterio della spesa storica: è una svolta epocale”. Calderoli aggiunge che “i costi e fabbisogni non sono la stessa cosa. Abbiamo messo come presupposto del trasferimento di competenze alle regioni la definizione non solo dei livelli essenziali delle prestazioni, ma anche dei costi e fabbisogni standard. Se non c’è, le funzioni non vengono trasferite”.

Servizio Precedente

Il Gioco dell’Oca Padana

Prossimo Servizio

Fnomce, Anelli: Medici in pensione a 72 anni? Hanno esperienza, ma non è la soluzione. Servono giovani formati

Ultime notizie su Politica