San Rocco, i nostri cani sono eroi nel sopportare l’uomo

16 Agosto 2023
Lettura 1 min

di Tua madre Stefy – Ieri come oggi, a distanza di 20 anni, tu Vasco resti l’emozione più grande della mia vita. Il mio 16 agosto con te, primo inter pares al Premio internazionale fedeltà del cane a San Rocco di Camogli, resta uno spartiacque. Il tuo salvataggio di una donna sconosciuta, fortuito ma non casuale, mi ha aperto gli occhi sulla indispensabile relazione con la tua specie. Non c’è giorno che non ti pensi, che non riveda nei tuoi cani “successori” il tuo carattere, la tua personalità.

Caro “Acco”, amore della mia vita e primo beagle arrivato per caso come una meteora sulla mia testa, sei e resti il più importante tassello della mia storia canina. Hai generato il la della mia curiosità e della fame di sapere. Per costruire un mondo a misura di cane, di animali, di rispetto. Cosa sarei mai stata se non ti avessi incontrato?

Io e te nel 2011 a San Rocco

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Salario minimo, la “palla” al Cnel

Prossimo Servizio

Lega, la fine di un’illusione? “Via un iscritto su tre”. La geniale svolta nazionalista e il “negazionismo” sul Nord

Ultime notizie su Lo Zoo

Oipa, convegno a Roma sul “patentino cane speciale”

Occorre introdurre una normativa che preveda il rilascio di un “patentino cane speciale”, dopo il superamento di un corso, come già avviene, per esempio, nel Comune di Milano (v. Regolamento). Questo il tema del convegno dal titolo “Le
TornaSu