La pessima burocrazia costa il doppio dell’evasione

21 Ottobre 2023
Lettura 1 min

 La mala burocrazia che attanaglia la gran parte della Pa provoca un danno economico ai contribuenti italiani stimato sui 184 miliardi di euro l’anno. Un importante, per la Cgia , più del doppio rispetto alla dimensione dell’evasione tributaria presente in Italia che secondo il Mef, è di 84,4 miliardi di euro. Per la Cgia le maggiori criticità della Pa sono: il costo annuo sostenuto dalle imprese per la gestione dei rapporti con la burocrazia pari a 57,2 miliardi i debiti verso i fornitori pari a 49,6 miliardi (dati Eurostat); la lentezza della giustizia costa 2 punti di Pil all’anno che equivalgono a 40 miliardi (Fonte: ministro della Giustizia, Carlo Nordio); le inefficienze e gli sprechi nella sanità per 24,7 miliardi di euro ogni anno (Fonte: Gimbe); gli sprechi e le inefficienze del trasporto pubblico locale per 12,5 miliardi di euro all’anno (Fonte: The European House Ambrosetti-Ferrovie dello Stato) . In materia di evasione tributaria spesso vengono citati i dati del Mef che stimano in 84,4 miliardi di euro il tax gap delle entrate tributarie (media del periodo 2018-2020). 

L’imposta più evasa sarebbe l’Irpef in capo al lavoro autonomo per 31,2 miliardi che corrisponde ad una propensione al gap nell’imposta che da anni sfiora stabilmente il 70%. Questo vuol dire che poco meno del 70% dell’Irpef non sarebbe versata dai lavoratori autonomi. Per la Cgia questo risultato è ‘inattendibile’. Dalle dichiarazioni dei redditi dei lavoratori autonomi in contabilità semplificata del Nord si è dichiarato mediamente 33 mila euro lordi nell’anno di imposta 2021. Se, come sostiene il Mef, queste attività evadono quasi il 70% dell’ Irpef, quanto dovrebbero dichiarare se fossero ligi alle richieste del fisco? Il 130%, ovvero quasi 76 mila euro all’anno. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

E se domani, e sottolineo se, a Giorgetti chiedessero di fare il segretario della Lega?

Prossimo Servizio

Sulla tavola è corsa alla ricerca del made in Italy

Ultime notizie su Economia

CNA: IL TAGLIO DEI TASSI NON BASTA ANCORA

di Gigi Cabrino – Gli imprenditori di CNA da tempo attendevano un’inversione di tendenza nella politica monetaria della BCE e il taglio dei tassi della settimana scorsa è stato accolto positivamente; tuttavia
TornaSu