Zaia, pronti a dare seconda dose anche a turisti stranieri

Lettura 1 min

“Dal 7 giugno potremmo essere zona bianca, e cosi’ potrebbe sparire la misura del coprifuoco, si potrebbe tornare alla normalita’: sarebbe il riconoscimento per l’impegno costante dei veneti”. Lo dice il governatore del Veneto Luca Zaia, ai microfoni di Mattino 5. Zaia ha ricordato che “tra i veneti uno su tre sono vaccinati, mentre per quanto riguarda gli over 80 e gli over 70 sono scomparsi dagli ospedali: questa e’ la dimostrazione che chi e’ vaccinato non entra in ospedale, il vaccinato non sviluppa la malattia pero’ puo’ esserne vettore, quindi comunque non dobbiamo abbassare la guardia”. Il presidente ha ricordato che la regione Veneto e’ la prima in Italia per vaccinazioni e che le prenotazioni sul portale regionale sono gia’ aperte per i quarantenni: “Prima di fine maggio sara’ un liberi tutti per le vaccinazioni senza fasce di eta'”.

Anche per quanto riguarda la seconda dose per i turisti Zaia dimostra grande apertura dichiarando infatti che “se non ci sono impedimenti burocratici nazionali noi siamo pronti a dare questo servizio ai turisti, sia italiani che stranieri, che lo ricordiamo rappresentano il 67% del nostro turismo: ho detto ai miei di essere pronti, vogliamo dare questo servizio a chi viene a trascorrere le vacanze nella nostra regione”.

Photo by Piotr Stefański 

Servizio Precedente

Vacanza in campagna per uno su cinque

Prossimo Servizio

I libri all'indice democratico. Il politicamente corretto che decide per noi cosa è "giusto" leggere

Ultime notizie su Cronaca