Sciopero nazionale ferrovieri, pendolari i più danneggiati

12 Febbraio 2024
Lettura 1 min

 E’ partito alle 9 di questa mattina lo sciopero nazionale dei ferrovieri proclamato dai sindacati di base Cub e Usb che protestano per il rinnovo del contratto. Lo stop di 8 ore, fino alle 17, riguarderà tutte le imprese del settore e avrà un impatto non solo su Trenitalia, ma anche su Italo e Trenord. Ad incrociare le braccia anche i lavoratori del trasporto merci e quelli di Rfi, la società che si occupa della gestione della rete e delle infrastrutture ferroviarie. A subire i maggiori disagi potrebbero essere i pendolari che per spostarsi usano i treni locali, mentre per la lunga percorrenza al momento non si prevedono situazioni particolarmente critiche. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Giovedì la protesta dei trattori si sposta al Circo Massimo

Prossimo Servizio

Fiasco del liceo MADE IN ITALY. Solo 375 iscrizioni. Lo scientifico in testa alle scelte degli studenti

Ultime notizie su Cronaca

TornaSu