Fiasco del liceo MADE IN ITALY. Solo 375 iscrizioni. Lo scientifico in testa alle scelte degli studenti

12 Febbraio 2024
Lettura 1 min

 I licei continuano a essere preferiti da oltre la meta’ delle studentesse e degli studenti che devono effettuare la scelta della secondaria di secondo grado, con il 55,63 per cento di domande sul totale delle iscrizioni. Lo comunica il ministero dell’Istruzione e del Merito in una nota. Gli Istituti tecnici e professionali mostrano un trend in crescita: i primi rilevano il 31,66 per cento (contro il 30,9 per cento dello scorso anno) ei secondi il 12,72 per cento (contro il 12,1 per cento dello scorso anno) anno) delle iscrizioni. Due le novita’: l’avvio della sperimentazione della filiera tecnico professionale “4+2”, con 1.669 iscrizioni, e i nuovi licei del “Made in Italy” con 375 iscrizioni. 

La filiera del 4+2 “ha registrato un interesse significativo da parte delle famiglie, e’ un risultato importante e non conveniente”, ha detto il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara . “Gli studenti da settembre potranno contare su un percorso e dei programmi fortemente innovativi e una maggiore sinergia con il mondo produttivo. Il Made in Italy e’ la nuova offerta formativa messa in campo dai licei che avevano gia’ attivo l’indirizzo Scienze umane – Opzione Economico-sociale, pensata per una formazione tesa a valorizzare le eccellenze italiane riconosciute a livello internazionale. Una opzione che dal prossimo anno potra’ rafforzarsi nell’alveo dei licei piu’ tradizionali”. 

 “E’ importante – ha spiegato Valditara – aver ampliato l’offerta formativa a disposizione degli studenti italiani venendo incontro alle esigenze e alle nuove sfide del mondo del lavoro, e’ la strada giusta per una scuola di successo per i nostri ragazzi”. Le famiglie – conclude la nota del ministero dell’ Istruzione e del Merito – hanno mostrato un notevole apprezzamento per la nuova piattaforma “Unica”, per semplicita’ e velocita’ delle procedure anche da dispositivo mobile: il 92 per cento circa degli utenti ha affermato di ritenere efficiente il funzionamento del servizio offerto, mentre il 93 per cento degli stessi ha gradito la semplicita’ di utilizzo del servizio. 

Questo il punto di vista del direttore del sito skuola.net

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Sciopero nazionale ferrovieri, pendolari i più danneggiati

Prossimo Servizio

Risale la benzina. Altro che inflazione raffreddata dai tassi folli d’interesse della Bce

Ultime notizie su Cronaca

Terzo mandato, fratelli coltelli

 Resta alta in maggioranza la tensione sul tema dell’ampliamento dei mandati per i governatori di regione, che la Lega vuole portare a tre, come previsto nei suoi emendamenti al decreto Elezioni, in
TornaSu