Lockdown alle porte. Conte: guardia alta, arrivano settimane dure. Staremo vicini a imprese

Lettura 1 min

Il premier parla come se dovesse preannunciare una nuova stretta, promettendo però questa volta aiuti più rapidi, tempestivi e meno burocrazia per chi dovrà chiudere, fermarsi, per progressivi e più severi lckdown.

“I mesi passati hanno costituito una prova difficile, per la comunità e per l’economia. A causa del ritmo del contagio anche questi giorni e le prossime settimane si preannunciano complesse, non potremo abbassare la guardia, perché se non proteggiamo la salute dei cittadini non proteggiamo l’economia”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte all’assemblea della Cna. 

“Siamo consapevoli del fatto che non tutte le misure adottate hanno agito con la tempestività necessaria e che le amministrazioni pubbliche nel loro complesso possono senz’altro migliorare le loro performance, in particolare nella capacita’ di aiutare rapidamente e concretamente le imprese creando un contesto favorevole agli investimenti”.

 “Vorrei rivolgervi un appello: il cantiere della nuova Italia è aperto. Uniamo le forze nel segno della fiducia per cambiare l’Italia e per renderla più moderna e più semplice, sempre piu’ in grado di non lasciare indietro nessuno. Le mie porte e quelle dell’intero governo sono sempre aperte per voi”.

 “Stiamo definendo modalità quanto più efficaci e rapide per offrire ristoro agli operatori economici in difficoltà”.

Servizio Precedente

Sindaci lombardi contro didattica a distanza di Fontana

Default thumbnail
Prossimo Servizio

La denuncia dei medici: Pronto soccorso presi d'assalto. Pazienti Covid in fila per giorni