Olimpiadi Milano-Cortina, Zaia: Veneto penalizzato, ripensare ad assegnazione discipline olimpiche

17 Ottobre 2023
Lettura 1 min

 Il presidente del Veneto Luca Zaia ha scritto al presidente del Coni Giovanni Malagò e all’ad della Fondazione Milano Cortina, Andrea Varnier, a seguito dello stop della pista di bob, skeleton e slittino, per la rideterminazione delle gare olimpiche e paralimpiche “ai fini di un’equa distribuzione tra le sede di gara del dossier Olimpico”. «È evidente che tale scelta, se confermata, determina una rilevante penalizzazione nella distribuzione delle sedi di gara tra le città di Milano e Cortina d’Ampezzo – scrive Zaia-. Senza la pista da bob, infatti, la città veneta non potrà più ospitare le discipline di bob, skeleton e slittino, bensì solo quelle di sci alpino femminile e curling. Se non ci sarà più il bob, dunque, ritengo necessario si affronti nelle opportune sedi la rideterminazione ai fini di un’equa assegnazione delle discipline olimpiche dei Giochi di Milano Cortina 2026″.

credit foto secret-travel-guide-qvUR0Ns7uu8-unsplash-scaled.jpg

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Fornero canta vittoria. Via Ape sociale e Opzione donna. Ma non volevano abolire la legge della prof? Solo in campagna elettorale, per chi ci credeva

Prossimo Servizio

L’ultima “provocazione” di Angelo Ciocca sulla sicurezza e la legittima difesa in Europa

Ultime notizie su Veneto

Maltempo, non è finita. Zaia: Non uscite di casa

 Questa mattina c’è stata un’attenuazione dei temporali, ma poi ha ripreso a piovere ei modelli previsionali dicono “che non è ancora finita”: in Veneto è atteso per oggi un nuovo bollettino “importante”
TornaSu