Esodo estivo. Il Veneto si prepara alla fuga dalle città

14 Luglio 2023
Lettura 3 min

Le vacanze sono dietro l’angolo e in vista degli spostamenti verso le località turistiche, Cav (Concessioni Autostradali Venete) ha predisposto il Piano per fornire ai cittadini informazioni utili per favorire partenze consapevoli e per aumentarne la sicurezza. Tra i documenti elaborati, c’è anche il calendario con i bollini di traffico. Per quanto riguarda il “Traffico intenso”, ovvero da “bollino rosso”, sono previste lunghe code per il 28 luglio nella direzione Padova-Venezia e durante il week-end del 4 e 5 agosto. Mentre nella direzione opposta, di controesodo, sono previsti altri quattro giorni di bollino rosso: durante il week-end del 19 e 20 agosto e domenica 27 e lunedì 28 agosto. In tutto il periodo luglio-settembre, il venerdì e sabato sono giornate da traffico sostenuto (bollino giallo) nella direzione verso le spiagge e la domenica e il lunedì per chi va in direzione opposta. Cav (Concessioni Autostradali Venete), come ogni anno ha previsto il potenziamento dell’organico in servizio e una serie di attività utili a garantire la scorrevolezza del traffico, l’informazione tempestiva all’utenza e la risoluzione rapida delle emergenze. Tutti i lavori di manutenzione programmata sul Passante e la Tangenziale di Mestre saranno sospesi nelle giornate “calde” dell’esodo. Nelle giornate di esodo il personale sarà potenziato e presente in corrispondenza delle intersezioni A4/A57 e A4/A27 per la predisposizione di eventuali deviazioni nel minor tempo possibile. In caso di particolari eventi che possano creare turbativa al traffico su Passante o Tangenziale di Mestre, infatti, Cav potrà decidere di dirottare i flussi sul percorso autostradale alternativo libero, evitando problematiche deviazioni sulla viabilità ordinaria. Nelle stesse giornate, gli ausiliari della viabilità di Cav saranno affiancati da personale di imprese qualificate per la segnalazione di eventuali code, fondamentale per la prevenzione degli incidenti. Saranno inoltre presenti presidi fissi con carri attrezzi adibiti al soccorso stradale, leggero e pesante, che stazioneranno ai caselli di Spinea e Padova Est. Tutte le 96 porte disponibili nelle 7 stazioni autostradali gestite saranno presidiate nelle giornate in cui è prevista la maggior concentrazione di traffico e sarà garantita l’apertura di tutte le porte di uscita, complessivamente 59, suddivise in 32 casse automatiche, 24 Telepass, 3 Viacard. Verrà inoltre potenziata la presenza di personale tecnico per il pronto intervento di ripristino guasti agli impianti di esazione pedaggio e informazione all’utenza.

Nei giorni più critici saranno a disposizione: 4 furgoni attrezzati degli ausiliari della viabilità, automezzi per il soccorso meccanico, un’ambulanza per il soccorso sanitario, due mezzi attrezzati con segnaletica per il servizio presegnalazione code, 122 pannelli a messaggio variabile per l’informazione all’utenza, 144 telecamere per il controllo visivo delle tratte autostradali e della rete di adduzione, 34 webcam accessibili dal sito internet della Società. L’informazione all’utenza verrà fornita dal Centro Operativo di Cav, attivo 24 ore su 24, tramite pannelli a messaggio variabile, news via telefono e web, webcam accessibili dal sito internet della società, collegamenti radiofonici con Isoradio e Radio Padova. Tutte le informazioni utili sono disponibili in tempo reale sul sito www.cavspa.ite sulla App InfoViaggiando, realizzata dalle società contermini Autostrade Alto Adriatico, Cav e Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova e sulla quale è disponibile anche un notiziario vocale di infotraffico sempre aggiornato. È contattabile anche un call-center, che dalle 7 alle 22 risponde al numero verde gratuito 800.996.099. Il piano di informazione all’utenza di Cav è potenziato tramite l’infopoint Cavhere, aperto tutti i giorni, festivi compresi (orario 9.00-14.00 e 15.00-18.00) nell’area di servizio Arino Est, in direzione Venezia: il servizio, in collaborazione con la Direzione Turismo della Regione del Veneto, oltre a offrire informazioni turistiche sulle destinazioni nel territorio regionale, è in grado di fornire notizie sulla viabilità e i servizi offerti da Cav, in collegamento diretto con le sue strutture operative. Cavhere è anche uno spazio gratuito per la sosta e il relax, climatizzato, connesso e digitale, con stazioni di ricarica per i propri dispositivi mobili. Inoltre, grazie a sensori posizionati lungo la rete e ai movimenti registrati alla barriera di Venezia-Mestre, nelle giornate più congestionate Cav comunicherà attraverso i propri canali e i media la situazione del traffico in tempo reale.

Le previsioni del traffico di tutta la stagione, giorno per giorno, sono disponibili sul sito web della società, nella sezione Infotraffico, con i tradizionali bollini colorati per identificare possibili situazioni di traffico sostenuto o intenso per entrambe le direzioni. In caso di necessità sono disponibili 12.000 bottiglie di acqua minerale refrigerata per la distribuzione all’utenza da parte degli ausiliari della viabilità. Sarà inoltre predisposto, con la Croce Rossa di Venezia, un presidio sanitario fisso con ambulanza in corrispondenza dell’area di servizio di Arino Est, sulla A4. Cav, inoltre, ripropone quest’anno un’iniziativa di guida sicura che prevede, dal 15 luglio al 15 agosto, tra le ore 0 e le 5 di ogni sabato e domenica (più il giorno di Ferragosto), l’offerta di un caffè gratis ai viaggiatori che sceglieranno di effettuare una sosta nelle aree di servizio di Arino Est e Arino Ovest. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Ristop, punta a sensibilizzare gli utenti a prevenire colpi di sonno e incidenti stradali, fruendo gratuitamente di una sosta e un caffè e ristabilendo così la necessaria prontezza di riflessi per rimettersi al volante, evitare colpi di sonno e salvare la vita a sé stessi e agli altri. Sempre in ottica di sicurezza, Cav aderisce anche quest’anno a due importanti campagne di sensibilizzazione: ”Vacanze coi fiocchi”, volta a contrastare, attraverso messaggi mirati, il picco di incidenti stradali che si registra in particolare durante i mesi estivi e iniziative di contrasto all’abbandono degli animali, che costituisce non solo un comportamento deplorevole, ma un reato a tutti gli effetti, creando pericolo per la circolazione stradale.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Il menù una tantum sotto i 15mila euro e la card del governo che esclude alcuni cibi

Prossimo Servizio

Nordio, norma ad hoc su concorso esterno mafioso

Ultime notizie su Veneto

Maltempo, non è finita. Zaia: Non uscite di casa

 Questa mattina c’è stata un’attenuazione dei temporali, ma poi ha ripreso a piovere ei modelli previsionali dicono “che non è ancora finita”: in Veneto è atteso per oggi un nuovo bollettino “importante”
TornaSu