Renzi: In RAI non c’è il fascismo alle porte ma c’è tanta mediocrità già entrata in casa

22 Aprile 2024
Lettura 1 min

“Mentre il mondo brucia la Meloni si occupa di Rai. E lo fa con modi talmente goffi da aver fatto un regalo a quelli che voleva far tacere. Il monologo di Scurati sull’antifascismo doveva essere visto da un milione di persone. Grazie al geniale autogol della squadra di Giorgia Meloni lo hanno visto in trenta milioni. In RAI non c’e’ il fascismo alle porte ma c’e’ tanta mediocrita’ che e’ gia’ entrata in casa: sono semplicemente incapaci e ridicoli”. E’ quanto afferma Matteo Renzi, segretario di Italia viva, nella sua Enews.

credit foto diego-gonzalez–I8lDurtfAo-unsplash

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

BAMBINO SBRANATO DAI PITBULL DI CASA. L’OIPA CHIEDE A LEGISLATORE DI REGOLAMENTARE LA DETENZIONE DI DETERMINATI CANI

Prossimo Servizio

Sanità, Corte dei Conti allarmata per “progressivo decadimento della qualità dell’assistenza pubblica”. Poi il macigno superbonus sul debito

Ultime notizie su Politica

Acqua: nel 2023 sparito un litro su cinque

di Gigi Cabrino – La siccità degli anni 2022 e 2023 continua a fare parlare, anche perché se il nord ha conosciuto periodi piovoso negli ultimi mesi non si può dire altrettanto
TornaSu