“Mozione di sfiducia al ministro Lollobrigida”. Renzi: Partiamo in Senato, la presento personalmente

7 Febbraio 2024
Lettura 1 min

“Presenteremo una mozione di sfiducia individuale nei confronti del ministro Lollobrigida”. Lo ha detto il leader di Italia Viva Matteo Renzi parlando con i giornalisti a Milano a margine della presentazione del suo libro ‘Palla al centro’. “La presenteremo al Senato – ha concluso – , dove la introdurrò personalmente io”. 

 “Noi domani partiamo con la petizione sulla mia ENews per le dimissioni di Lollobrigida – ha proseguito -, quanto alla mozione di sfiducia individuale stiamo aspettando che ci risponda ancora sulla vicenda di Ciampino il ministro Salvini”. “Domani lanciamo la richiesta di dimissioni di Lollobrigida. All’Italia serve un ministro e non un cognato a cui dare l’agricoltura – ha concluso -. I trattori in tutta Europa sono contro la politica di Bruxelles, ma in Italia sono contro chi ha aumentato le tasse sull’agricoltura. La Meloni e suo cognato hanno rimesso l’Irpef agricola e l’hanno giustificata e difesa in Parlamento”. 

Pronta la replica del ministro che ha respinto con un “vabbe’, non commento” la mozione di sfiducia annunciata. Con riferimento a Renzi, Lollobrigida ha evidenziato: “Quando stai messo cosi’, provi qualsiasi cosa per far parlare di te, ma le europee arrivano e quindi il giudizio degli elettori, piu’ che il giudizio rispetto a lui, lo andremo a verificare”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

I Colli Euganei candidati patrimonio dell’Unesco

Prossimo Servizio

Il sindaco di Trento contro giornalista Rai. Avrebbe rifiutato servizio su città dopo uccisione orso M90

Ultime notizie su Politica

Ci ha lasciati il nostro collega Roberto Pisani

Roberto Pisani, giornalista, collega e collaboratore del nostro quotidiano, in questo tardo pomeriggio di febbraio è volato in cielo. Pavese, padano, onestamente autonomista e federalista, ha sempre messo la sua professione al
TornaSu