Zangrillo attacca: inammissibili ancora problemi con le cure domiciliari. Bassetti:”Usare le mani e visitare i pazienti”

Lettura 1 min

“Mi appello ai miei colleghi a fare i medici: usare le mani e visitare i pazienti. La prescrizione al telefono è sempre sbagliata. Ogni malato è diverso dall’altro e ha bisogno di una cura. ZANGRILLO ha ragione, i protocolli non possono essere uguali per tutti”. Lo ha detto l’infettivologo Matteo Bassetti, a Domenica In, commentando quanto affermato in un tweet da Alberto ZANGRILLO, direttore della terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano, secondo cui “la maggioranza degli accessi covid 19 in Pronto Soccorso sono causati da terapie domiciliari assenti o sbagliate”. 

 Sulla stessa linea d’indirizzo anche il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri intervenendo allo stesso programma Rai: “ZANGRILLO in un tweet dice giustamente che oggi dopo un anno ancora ci sono problemi nelle cure domiciliari. Ha pienamente ragione, perché curare non significa solo dare la compressa ma andare a casa e monitorare. Ci sono ancora situazioni in cui i pazienti non sono seguiti in modo ottimale”.

Servizio Precedente

Salvini archivia tutto: degno erede di Togliatti e delle fontanelle della distrazione comunista

Prossimo Servizio

Ordine Medici replica a Zangrillo: No sentenze su cure domiciliari. Problema è organizzazione Sanità

Ultime notizie su Cronaca