Sileri: preoccupato da pranzi in famiglia e con amici

Lettura 1 min

Dopo le dichiarazioni di Ilaria Capua di qualche giorno fa sulla pericolosità dei pranzi in famiglia causa Covid, arrivano, sulla stessa sintonia, anche quelle dal vice-ministro alla Salute Pierpaolo Sileri, in un’intervista a InBlu, la Radio della CEI:

“A febbraio-marzo il virus è entrato prepotentemente nelle residenze per anziani. Oggi nelle Rsa il virus non entra perché ci sono dei protocolli. Questo accade anche negli ospedali che nei mesi scorsi sono stati degli amplificatori della diffusione del virus. Sono molto più preoccupato dei pranzi della domenica in famiglia e delle cene con amici. Molte persone pensano che il virus non se lo sono preso, questo è un errore che non deve essere commesso oggi”.

Servizio Precedente

La destra del SI ha ridato fiato al moribondo M5S. Ma chi acclama oggi i tagliatori di teste, domani è pronto a festeggiare le teste dei tagliatori

Prossimo Servizio

Trump all'ONU: Cina tenne confini aperti per infettare il mondo, va perseguitata