La destra del SI ha ridato fiato al moribondo M5S. Ma chi acclama oggi i tagliatori di teste, domani è pronto a festeggiare le teste dei tagliatori

Lettura 2 min

di Luigi Negri L’onanismo politico della destra ridà ossigeno al moribondo M5S e condanna il centrosinistra a governare per i prossimi dieci anni. Ci voleva così tanto a capire che solo la vittoria del NO avrebbe potuto provocare la caduta del governo con probabile scioglimento delle Camere? E che al contrario vincendo il SI’ si sarebbe rinsaldato l’asse di governo consentendo all’attuale maggioranza di proseguire indisturbata sino a fine legislatura e anche oltre?


E invece cosa ha deciso la strana coppia della destra italiana che nei modi e nel linguaggio sempre più ricorda i “Vianella”, indimenticabile duo canoro che negli anni Settanta imperversò  nelle italiche balere con il brano “Semo gente de’ borgata”? chiaramente per il SI’: grande capolavoro di dilettantismo politico ancor più grave se operato da personaggi cresciuti con il biberon della politica!


Il fatto è che qui stiamo parlando non di due politici ma di due grancasse delle frenesie popolari; il vero politico infatti è colui che dà la linea non chi la subisce in base agli umori della piazza.
Attenti però – e questo vale per tutta la politica nostrana – : la storia insegna  che quella medesima piazza che oggi acclama i “tagliatori di teste”, già si prepara ad andare in delirio quando cadranno nel sangue le teste dei tagliatori.

Photo by Scott Tobin

Luigi Negri – Architetto e noto antiquario milanese, è “profondo conoscitore della porcellana europea del 18º e 19º secolo”.                                                                                   Sin da giovane manifesta particolare interesse per la politica, che affianca alla propria attività professionale, all’insegnamento e alla conduzione di trasmissioni radiofoniche di informazione e di approfondimento.  Ha dato vita a Epistocrazia.euassociazione culturale che pone “la crisi delle moderne democrazie occidentali” al centro dei propri studi.

Servizio Precedente

Più esami e laureati grazie al Covid e lockdown

Prossimo Servizio

Sileri: preoccupato da pranzi in famiglia e con amici

Ultime notizie su Opinioni