SE IL BLACK FRIDAY DIVENTA BLACK MONTH

Lettura 1 min


di Gigi Cabrino – Le promozioni in vista del “venerdì nero” ormai partono con anticipo di settimane. Il risvolto della medaglia non è sfuggito agli imprenditori di Confesercenti.
“Le promozioni autunnali, ormai pervasive, costituiscono un reale vantaggio per i consumatori o sono solo l’ultimo strumento del marketing? L’unico dato certo, ad oggi, è la ricchezza che emigra dall’Italia attraverso le grandi piattaforme internazionali di eCommerce. Le promozioni del Black Friday e di novembre in generale stanno anticipando il Natale e dirottandolo verso il web”, osserva Mauro Bussoni, Segretario Generale di Confesercenti.

“È dunque lecito chiedersi se occorre garantire maggiore equilibrio di mercato, invece che lasciare tutto così com’è, assistendo, senza intervenire, alla trasformazione e desertificazione delle nostre città, con le vetrine dei negozi oscurate da cartelli affittasi. È un tema che, come Confesercenti, vogliamo porre con forza. In alcune regioni vige il divieto di effettuare vendite promozionali nei 30 giorni che precedono il Natale. Un divieto forse discutibile; ma è invece possibile – chiede Confesercenti – che a novembre si possa fare di tutto? Vogliamo un mercato che tuteli davvero la concorrenza, o preferiamo lasciare che i giganti del web diventino monopolisti? Abbiamo finalmente un ministero delle imprese e del Made in Italy, di cui fa parte anche la rete dei negozi di prossimità, un patrimonio e una caratteristica della nostra economia, che va tutelata come i nostri prodotti”.

Servizio Precedente

Malore per Bossi, in ospedale a Varese. Ciocca: "Capo sempre un leone, nella vita e nella politica"

Prossimo Servizio

Addio all'autonomista Enrico Berio, padre dell'Alpazur

Ultime notizie su Economia