Il 21 giugno finirà il mondo secondo i Maya? Non è vero. La data da segnarsi è il 21.12.20

di Riccardo Rocchesso – Oggi è stata pubblicata e ricondivisa spesso la notizia, pubblicata dall’Huffington Post, che il 21 giugno, secondo un nuovo calcolo sui dati astrologici dei Maya, il mondo potrebbe finire.
Questa data è sì molto importante, e non solo per la cultura Maya; ma non è di certo quella che potrà mettere fine alla parola mondo.
Solo l’uomo potrà mettere fine al pianeta.

Il 21 giugno, ci sarà un’eclisse solare molto particolare, in quanto darà l’inizio ad un insolito evento cosmico, che succede ogni 7 mila anni, che potrebbe essere visibile anche sulla nostra atmosfera.
Una sorta di aurora Boreale che dovrebbe avere l’apice verso il 21-12-20.
Ed è questa è la data che dovrebbe farci riflettere.

In quanto secondo i calendari dei Maya, degli egizi, i codici e segnali sulla Bibbia e molte altre culture, Il 21 dicembre 2020, suonerà l'”ottava tromba” nell’universo, quella dell’apocalisse per intenderci, ma in realtà è un semplice cambio cosmico, come ha provato a dimostrare Martin Kenny in un video in cui ci mostra l’universo da un’altra prospettiva.

Un’evoluzione che dovrebbe irradiare tutto il pianeta da quella data e che porterebbe, sempre secondo queste religioni e secondo alcuni ricercatori come Martin, ad uno scatto nell’era evolutiva nell’universo.

Lo scatto del 21 dicembre 2020

Il mondo, sostanzialmente, si sveglierà con una coscienza migliore e questo allineamento cosmico, che succede ogni 7.000 anni, dovrebbe portare un lungo periodo di pace e di prosperità.

Saranno mesi molto interessanti per gli appassionati del cosmo.


Redazione:

Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web ed i nostri servizi.

Leggi tutto