Lombardia regina degli illeciti ambientali

Lettura 2 min

Per criminalità ambientale la Lombardia è la prima regione del NORD e la settima in Italia per reati accertati con 1.897 illeciti penali, il 5,4% di quelli contestati in Italia, 2.613 persone denunciate e 561 sequestri. Emerge dal focus regionale del rapporto Ecomafia 2021, realizzato da Legambiente sui dati frutto dell’attività svolta da forze dell’ordine, Capitanerie di porto, magistratura, Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente, presentati questa mattina a Milano con il capo della DDA di Milano Alessandra Dolci, la presidente della commissione regionale Antimafia Monica Forte, David Gentili per il comitato Antimafia del Comune di Milano, il direttore Arpa Brescia Fabio Cambielli, Marco Colombo per Libera Milano e la presidente di Legambiente Lombardia Barbara Meggetto. In particolare, la Lombardia risulta la prima regione italiana per numero di arresti cautelari (62) e quarta per reati nel ciclo illegale dei rifiuti con 577 illeciti, il 6,9% del totale nazionale, con 643 denunce, 56 arresti e 238 sequestri, tra i tra i quali emergono nello specifico il 38,7% di rifiuti industriali e metalli pesanti e il 38,3% di fanghi di depurazione contaminati.

– “Il ciclo illegale dei rifiuti rappresenta una vera a propria piaga per la nostra regione, ma anche le infiltrazioni ecomafiose nei cantieri, negli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, depuratori, interventi di rigenerazione urbana, infrastrutture digitali, che sono tutte opere chiave della transizione ecologica- dichiara Meggetto. Come Legambiente, grazie al nostro Centro di azione giuridica, ci impegniamo a fianco delle istituzioni. Con l’arrivo dei fondi del PNRR e le Olimpiadi Milano-Cortina si deve necessariamente alzare il livello di guardia, per non subire l’assalto di vecchi e nuovi eco-criminali”. La Lombardia inoltre si attesta all’ottavo posto per i furti di arte e del patrimonio archeologico con il 5,6% dei reati nazionali; al nono posto per numero di incendi dolosi e colposi, con 146 eventi, il 3,4% del totale nazionale e all’undicesimo per reati contro la fauna, con 357 casi, 198 arresti e 249 sequestri.  (Dire)

Servizio Precedente

Le famiglie del Nord devono spendere di più per vivere. La politica non lo vuole vedere

Prossimo Servizio

Italia pronta a scortare il grano ucraino

Ultime notizie su Cronaca