Categorie: Lo Zoo

Malpensa, cinesi importano illegalmente quintali di granchi vivi, specie invasiva per ecosistema

All’interno di borse frigo nascoste nei bagagli c’erano quintali di pesci e oltre 150 chili di granchi cinesi, una delle più pericolose specie aliene al mondo, ancora vivi dopo un viaggio di dieci ore. E’ quanto hanno scoperto i funzionari dell’agenzia delle dogane ei finanzieri del gruppo Malpensa durante i controlli nell’aeroporto milanese. Il sospetto – spiega una nota – è nato quando un gruppo di passeggeri in arrivo dalla Cina si è presentato ai controlli con una quantità di bagagli fuori dalla norma. Le borse sono quindi state aperte: all’interno c’erano quintali di pesci e granchi. Gli accertamenti degli specialisti hanno escluso che si trattasse di specie tutelate dalla convenzione Cites a protezione della flora e fauna a rischio estinzione e rivelato che al contrario si trattava di granchi ‘Eriocheir Sinesis’, originari del sud-est asiatico. Gli animali sono stati sequestrati, dal momento che si tratta di una specie invasiva pericolosa per l’ecosistema.

 Caratterizzato da una densa ‘peluria’ sulle chele, questo tipo di granchio costituisce una minaccia sia per le specie autoctone di acqua dolce sia di quelle marine, dal momento che – spiega la nota della guardia di finanza – gli adulti si spostano verso estuari e laguna per riprodursi. In Cina, specialmente nella cucina di Shanghai e in quella cantonese, “è considerata una prelibatezza”, pubblicato le fiamme gialle, spiegando che il granchio ‘Eriocheir Sinesis’ “è stato introdotto accidentalmente in Europa per mezzo delle navi ed è capace di viaggiare nella stiva degli aerei. Anche negli Stati Uniti d’America, dove la loro importazione è vietata, è possibile comprarlo in alcuni ‘mercati illegali’ dove il prezzo di vendita può arrivare anche a dieci euro” l’esemplare. I 150 chili di granchi cinesi sono stati sottoposti a sequestro finalizzato alla confisca e soppressi, dopo gli accertamenti dell’autorità sanitaria. Per i passeggeri scatterà il pagamento di una sanzione che parte da un minimo di 1.000 fino a un massimo di 50.000 euro.

Redazione

Articoli recenti

Pnrr, privatizzazioni, Def, bonus edilizi – L’Ufficio parlamentare di bilancio: Carenza di informazioni su aspetti fondamentali per la finanza pubblica

"Per raggiungere entro la fine del decennio la situazione pre-pandemia del 2019, quando il debito…

4 ore fa

Bankitalia allarmata. Superbonus pesa come l’8% di Pil. In futuro solo tetti di spesa

 "I crediti maturati nel 2021 e nel 2022 sono ad oggi stimabili, sulla base di…

5 ore fa

Nodi al pettine, mancano i soldi in cassa. Saltano gli sgravi fiscali. Rinvio bonus tredicesime. Arrivano “lacrime e sangue”

Slitta l'approdo in Consiglio dei ministri del nuovo decreto in materia fiscale contenente modifiche in…

11 ore fa

Cottarelli, elezioni europee decisive per spingere verso Europa Stato federale e non club degli scacchi

"Queste elezioni europee sono fondamentali per il futuro del nostro continente e per il futuro…

1 giorno fa

L’Europa dei ragionieri ci ingabbia nel solito Patto di stabilità. Centrodestra e Pd si astengono, solo M5S contro. Rientro dal debito in 7 anni… “Lo cambieremo”, promettono…

  Nella votazione sulla riforma del braccio preventivo del patto di stabilità oggi a Strasburgo pochissimi eurodeputati italiani…

1 giorno fa

La Nuova Padania si stringe attorno a Gigi Cabrino per la perdita del padre

La direzione, la redazione e i tecnici del quotidiano esprimono la loro vicinanza per la…

1 giorno fa

Usiamo cookie per ottimizzare il nostro sito web ed i nostri servizi.

Leggi tutto