Panetta, Bankitalia: Ci sono le condizioni per la discesa dei tassi

31 Maggio 2024
Lettura 1 min

 Nella prossima riunione della Bce di giugno ci sono “le condizioni per un adeguamento della politica monetaria, l’aumento sta scendendo in tutte le sue componenti e mi sembra sia emerso un consenso abbastanza generale sull’eventualità del taglio dei tassi” . Lo ha detto il governatore di Bankitalia, Fabio Panetta, in conferenza stampa al termine del G7 Finanze a Stresa “Le banche centrali hanno fatto presente due elementi importanti da tenere in considerazione sull’utilizzo dei proventi degli asset russi: il primo è avere una base legale solida, il secondo è valutare i pro ei contro di questa misura, che è una misura efficace ma che può avere ripercussioni sul funzionamento del sistema monetario internazionale e potrebbe derivarne un indebolimento, quindi questa possibilità deve essere guardata con grande attenzione”.

. “E’ vero che il mantra della Bce è si decide meeting per meeting, ma adesso finalmente questo consenso si è ampliato e anche chi aveva più riserve sta convergendo”, ha aggiunto.

Sull’uscita dalla Russia delle banche che hanno lì delle filiali “c’è una decisione del governo: lì bisogna uscire. Quando un governo decide che una cosa va fatta” ci possono essere “in qualche caso delle difficoltà oggettive a uscire, da un paese come la Russia, è un paese complicato. Ci deve essere un processo, bisogna trovare un compratore, sapendo di esser forzati, può essere costoso e credo che gli intermediari abbiano l’obbligo di minimizzare i costi. Però qui c’è una decisione del governo, lì bisogna uscire”. Infine, con “l’aumento vertiginoso dei digitale l’unione monetaria si ritrova pagamenti senza una sua moneta. Quindi occorre puntare ad un sistema di pagamento a basso costo ed efficiente che sia un bene pubblico legato alle banche centrali. Ne abbiamo parlato durante il vertice”. 

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Orsini. Serve Industria 5.0, il Pnrr non è eterno

Prossimo Servizio

Libertà fiscale, quanto ci manchi

Ultime notizie su Economia

La “solita” procedura d’infrazione?

di Gigi Cabrino – Era prevista ed è arrivata.La commissione UE ha avviato una procedura di infrazione contro Italia, Francia e altri cinque paesi: Belgio, Ungheria, Malta, Polonia e Slovacchia. Nella valutazione
TornaSu