Zaia: test fai da te agli studenti. Se curva sale, slittare ripresa della scuola a febbraio

Lettura 2 min

 “Chiedo al governo di valutare l’introduzione dell’automonitoraggio a scuola, a partire dal primo giorno di rientro e fino alla fine dell’emergenza, come già fanno Israele e Gran Bretagna”. Così il presidente della Regione Veneto Luca Zaia in una intervista al Corriere della Sera. L’automonitoraggio, spiega Zaia, si realizzerebbe “consegnando a tutti gli studenti, una o due volte alla settimana, un kit per il test fai da te, da eseguire in classe con compagni e insegnanti, sempre su base volontaria. Sappiamo che i sintomi di Omicron compaiono nell’arco di 5 giorni: in questo modo riusciremmo ad intercettareipositivi prima che il contagio dilaghi”.

Anche se le Regioni hanno la competenza per adottare provvedimenti di chiusura, Zaia evidenzia di auspicare “sempre una regia nazionale, su questioni tanto delicate non si può procedere a macchia di leopardo. Ripeto: tifiamo tutti per la ripartenza il 10 gennaio, ma se ce lo consigliassero gli scienziati, non sarebbe una tragedia rinviare all’inizio di febbraio”. “. 

“Lo dico subito e con chiarezza: nessuno aspira a tenere chiuse le scuole. Sarebbe una sconfitta per tutti, per ragioni ideali e pratiche, perché conosciamo bene le difficoltà che vivono le famiglie con ragazzi e bambini a casa. Ma ci vuole l’onestà intellettuale di avvisare i cittadini: se i dati epidemiologici dovessero peggiorare, l’ipotesi dello slittamento della data del ritorno in classe è sul tavolo e andrà valutata con attenzione dalle autorità scientifiche”: così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in una intervista al Corriere della Sera. Lo scorso anno il Veneto fece questa scelta, “e così ci salvammo ? rammenta Zaia ?. Ricordo le proteste di alcuni studenti e delle loro famiglie fuori dalla sede della protezione civile a Marghera, dove tengo la mia conferenza stampa. Ma fu la scelta giusta ed oggi non solo non la rinnego ma la rivendico: eravamo in zona rossa, sull’orlo del precipizio, e facemmo un passo indietro”. 

Servizio Precedente

Sanitari contagiati, +2210% in 30 giorni

Prossimo Servizio

Zoo in Cile vaccina contro il Covid i propri animali