Zaia, preoccupato per la terza dose. “Nessuno chiarisce. Ci dicano subito se dobbiamo vaccinare”

Lettura 1 min

Ha il green pass, è per la mediazione nel non seguire la strada dell’obbligatorietà del vaccino ed è preoccupato per l’autunno e l’inverno con il terzo richiamo anticovid. Il presidente del Veneto Luca Zaia parlando in conferenza stampa si è detto infatti “molto preoccupato” per l’eventuale terza dose di vaccino anti Covid-19.

“Se è necessario somministrare la terza dose lo si dica subito, per poter partire quanto prima – ha spiegato – e si chiarisca se si può fare contemporaneamente al vaccino anti-influenzale, con chiamata unica. Gli anziani, ce lo dimentichiamo, sono stati i primi vaccinati e arriveranno ad ottobre con già 10 mesi di vaccino sulle spalle. Il tema è che fino a quando nessuno chiarisce questa cosa”.

Servizio Precedente

RANDAGISMO AL SUD, COSENZA: AGGRESSIONE A RICERCATRICE CHE SI OCCUPAVA DI CANI RANDAGI, 4 ARRESTI

Prossimo Servizio

PANDEMIA - Bergamo, Cremona e Lodi, la peggior vita è qui

Ultime notizie su Veneto