Sanità veneta. Non va tutto bene. Rivolta contro i tagli di Zaia: 1 posto letto ogni 1000 abitanti negli ospedali di Padova Sud

Lettura 2 min

Arriva in redazione un messaggio. Avete letto cosa racconta il territorio? E così andiamo a vedere, incuriositi. Occorre andare oltre i numeri delle conferenze stampa sul covid. Perché il territorio non è solo fare tamponi. La realtà che non emerge dalle dirette su facebook del governatore Zaia.

Ma la si può trovare sulla piazza del popolo, i social. Dalla pagina di Civiche d’Este nello specifico 🏨#UNOSPEDALEPERLABASSA 🚑 si legge questa nota. Che rilanciamo per aprire un dibattito sulla sanità pubblica. Oltre il covid.

Non è passato inosservato l’appello lanciato nei social da un medico “perché la Consulta dei Sindaci del distretto 5 (44 comuni) si mobiliti per avere delle garanzie da parte della direzione generale della AULSS 6 e della Regione Veneto per una totale riapertura degli Ospedali Riuniti di Padova Sud”. I numeri riportati dal medico ben chiariscono come, mentre l’emergenza covid appare accantonata (speriamo definitivamente), la “normale” sanità ospedaliera del nostro territorio è in una fase d’urgenza. Dei 360 posti letto (con un tasso di occupazione del 100%) Schiavonia ne riavrà la metà: 180 posti letto per 181.000 abitanti. Da 2 posti per ogni 1000 abitanti ad 1 solo posto letto; la legge nazionale del 2012, recepita dal piano sanitario della regione Veneto, indica la necessità di avere 3 posti letto per acuti ogni 1000 abitanti, proprio come VIENE GARANTITO a Padova e a Cittadella/Camposampiero. La riapertura parziale “impone” ai cittadini di rivolgersi ad ospedali limitrofi (ma non proprio “comodi”) e sono sempre più reali il DECLASSAMENTO DEL NOSOCOMIO e la fuga dei medici. Se la nostra mozione per una RIAPERTURA TOTALE DI SCHIAVONIA È STATA RESPINTA DAL CONSIGLIO COMUNALE DI ESTE, speriamo che la nostra voce, l’appello dei medici, di tanti operatori sanitari e il grido d’allarme dei cittadini non trovino orecchie altrettanto sorde.

Foto dal post di Pino Rizzo Riapriamo un ospedale per la Bassa Padovana!

Servizio Precedente

Vademecum su uso contante da 1° luglio. Unimpresa: Cosa c'è da sapere. Nuove soglie aggirate con pagamenti frazionati

Prossimo Servizio

Votazioni USA per posta. Trump: "possibilità di truffa e manipolazioni"

Ultime notizie su Veneto