Ordinanza Zaia: 1000 tifosi negli stadi e 700 in palazzetti

Lettura 1 min

Alla vigilia del voto un regalo per i veneti. Mille tifosi negli impianti all’aperto e 700 nei palazzetti. Anche il Veneto con una ordinanza firmata dal presidente della Regione Luca Zaia, dà cosi il via libera per l’apertura degli impianti sportivi nel periodo che va da oggi fino al 3 ottobre prossimo. Si autorizza dunque “lo svolgimento delle partite dei campionati nazionali previste dai calendari federali nel periodo predetto, alla presenza di pubblico nel rispetto delle disposizioni stabilite per gli eventi sportivi dall’ordinanza n. 84 del 13.8.2020 nonché da specifiche disposizioni”, si legge in una ordinanza firmata oggi.

La presenza di pubblico, si specifica, è ammessa “esclusivamente negli impianti sportivi al chiuso e all’aperto nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da preassegnare ai singoli spettatori per l’intera durata dell’evento; tutti gli spettatori hanno l’obbligo di occupare per tutta la durata dell’evento esclusivamente i posti a sedere specificamente assegnati, con divieto di collocazione in piedi e di spostamento di posto, assicurando tra ogni spettatore seduto una distanza minima laterale e longitudinale di almeno un metro, salve le eccezioni previste dalle disposizioni in materia, con distribuzione quanto più ampia e omogenea degli spettatori su tutti gli spalti”.

Default thumbnail
Servizio Precedente

Record di riciclaggio, 105mila operazioni sospette

Prossimo Servizio

Gentiloni: con il recovery fund nessun taglio delle tasse. Ma allora a che serve?

Ultime notizie su Veneto