Mascherina a scuola. Un bambino sviene e si ferisce sbattendo la testa a Verona

/
Lettura 2 min

di Riccardo Rocchesso – Non si è dovuto aspettare molto per avere un incidente. Mentre i mass media scherniscono, rimproverano e tacciano come criminali chiunque protesti contro l’utilizzo della mascherina, in Italia un bambino sviene e sbatte la testa in classe per l’uso prolungato della stessa?

La Società Italiana di Pediatria aveva rassicurato i genitori sulla non pericolosità delle mascherine, dichiarando che non ci sono evidenze scientifiche che possano comportare difficoltà di qualche tipo.
Dicevano la verità?

Nel mondo, sono stati molti i casi in cui le persone si sono sentite male per l’utilizzo della mascherina, ma raramente sono stati presi davvero in considerazione dagli organi di stampa. Ma ho come l’impressione che questa volta, essendo il mondo della scuola nel caos, e i genitori sul piede di guerra, forse ci sarà un eco mediatico differente.

Ieri, a Verona, un bambino è svenuto in classe dopo alcune ore con la mascherina addosso. Il fatto, come riporta l’Arena, è successo in una scuola primaria del territorio scaligero. Il bimbo è caduto e ha battuto il mento. Portato al pronto soccorso, è stato poi tenuto in osservazione prima di essere dimesso.

Una notizia che non aiuta decisamente il clima creatosi intorno alla scuola, infatti sono sempre di più i genitori che stanno ritirando i propri bambini dagli istituti.

AGGIORNAMENTO NOTIZIA. Il Ministero smentisce.
Dopo un approfondimento con il Ministero dell’Istruzione, a differenza di quanto riportato dall’Arena sembrerebbe che il malore non sia causato dalla mascherina. Il fatto, inoltre, è accaduto la settimana scorsa, durante l’accoglienza e non ieri.



Servizio Precedente

Nappi (Lega) querela De Luca per frase offensiva

Prossimo Servizio

La Crusca all'Inps: perché usate termini inglesi in nome della "semplificazione"?

Ultime notizie su Cronaca