Dopo il vicesindaco di Savona, la Lega perde anche il sindaco di Verona. Sboarina passa a Fratelli d’Italia

Lettura 1 min

E due. L’altro giorno la vicesindaco di Savona ha annunciato di lasciare la Lega. Ora è la volta di un pezzo da novanta come il primo cittadino di Verona, Federico Sboarina. Ecco il commento di Giorgia Meloni. “E’ il secondo giorno consecutivo in questa due-giorni veronese. Sono molto contenta di concludere questa mia visita molto importante con l’annuncio che il sindaco di Verona ha appena fatto cioè quello di aver scelto di entrare a far parte della squadra di Fdi. Questo per lui è soprattutto un ritorno a casa. Nel nostro lungo lavoro che abbiamo fatto in questi ormai quasi 10 anni, la nostra priorità era restituire un luogo in cui fare politica con orgoglio. L’altro tratto distintivo è l’inclusività, la capacità di dare una casa anche a persone che venivano da esperienze diverse dalla nostra”. Così la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni nel suo intervento conclusivo dopo i due giorni trascorsi a Verona. “Quindi oggi ci troviamo con una realtà inclusiva che vanta una ottima classe dirigente. Qui a Verona in particolare ha avuto un vero e proprio laboratorio. Siamo riusciti a raccontare meglio questo disegno inclusivo che oggi si arricchisce di un pezzo da novanta con il sindaco di Verona. Federico SBOARINA e la sua giunta troveranno ancora di più in noi una comunità pronta a sostenere la città”, conclude. 

Immagine dalla pagina fb di Ciro Maschio

Servizio Precedente

Strabiliante Egitto. Caso Regeni: processo immotivato

Prossimo Servizio

"L'importanza politica della stampa alternativa online". Il direttore Piazzo ospite dell'evento Zoom di Fratelli d'Italia

Ultime notizie su Veneto