Berizzi (Repubblica): razzisti veronesi riflettano su significato Karma. La risposta di molti veneti sui social: “stai lontano da Verona”

Lettura 2 min

di Riccardo Rocchesso – Un post che non poteva passare inosservato, da uno dei giornalisti di punta della Repubblica, dalla quale ci si aspetta, probabilmente, un po’ più di equilibrio e lungimiranza.
Ma Paolo Berizzi, scrive ciò che pensa, e attacca pesantemente alcuni cittadini di Verona additandola come città “nera” punita da un nubifragio causato dal loro Karma. Della serie: ve lo siete meritato.

Tralasciando il fatto che i nazifascisti e razzisti sono presenti in tutte le città italiane, e sempre in maggior numero, purtroppo, dopo una catastrofe del genere metterla sul piano politico, è stato come seminare odio, detto contadino, dal quale si raccoglie solo tempesta. Come fa il Karma, ma spesso anche alcuni Social Network, sfogatoio nazionale dei cittadini, sopratutto ai tempi del Covid.

Una tempesta che si è verificata, oltre che a Verona, anche su Berizzi, preso di mira da Giorgia Meloni e Matteo Salvini, oltre a molti gruppi di Facebook frequentati dai veneti. In molti di loro l’hanno “invitato” a stare lontano da Verona.

1443 commenti, molto colorati, sul giornalista de La Repubblica


Salvini e Meloni attaccano Berizzi


Qui il post di Paolo Berizzi.
Sono vicino a Verona e ai veronesi per il nubifragio che ha messo in ginocchio la città. I loro concittadini nazifascisti e razzisti che anni fomentano odio contro i più deboli e augurano disgrazie a stranieri, negri, gay, ebrei, terroni, riflettano sul significato del karma.

Poi in giornata le scuse e la rimozione del testo imbarazzante. Le parole sono come pietre, chi fa questo mestiere lo sa bene.

Servizio Precedente

VIDEO / California. Scene apocalittiche riprese dalla vettura che passa in mezzo all'incendio

Prossimo Servizio

Che fine hanno fatto i verbali secretati?

Ultime notizie su Veneto