Mamma mia dammi cento lire. Il nostro Titanic…

Lettura 3 min

di Marcus Dardi – Mamma mia dammi 100 lire è una canzone popolare databile intorno al 1850 che parla dell’emigrazione dei contadini del nord Italia verso le Americhe nella seconda metà del 1800.

Dall’unità d’Italia del 1861 furono diversi milioni gli italiani emigrati all’estero e questa canzone, ne diventò di diritto il simbolo.

Nella canzone si fa riferimento anche al tragico naufragio del piroscafo Sirio che nel 1907 affondò al largo delle coste spagnole e che era pieno di emigranti in cerca di fortuna in America.

Questo fu per noi il Titanic italiano, un fatto veramente tragico che appartiene ad un’ altrettanto tragica pagina della storia d’Italia, quella della disperazione per la mancanza di lavoro e la ricerca di una vita migliore lontano dalle proprie radici. Un problema questo che oggi è tornato d’attualità.

Virgilio Savona, del quartetto Cetra, appassionato di canzoni storico popolari la introdusse e la riadattò in modo splendido per il suo quartetto.

Quanto vale in termini numerici l’emigrazione?

L’emigrazione italiana ha subito tre ondate, la prima dal 1861 al 1920 fu chiamata Grande Emigrazione, la seconda dal 1945 agli anni ’70 è chiamata Forte emigrazione europea e la terza è quella attuale dei cervelli in fuga.

Le stime dicono che sono circa 20 milioni le persone emigrate mai più ritornate mentre ammontano a oltre 100 milioni i discendenti di origine Italiana chiamati “oriundi italiani”.

Vediamo altri numeri quanti sono coloro che hanno origine italiana in:

Canada: 1.600.000

USA: 20.000.000

Brasile 27.000.000

Argentina 20.000.000

Australia 1.500.000

Francia 4.000.000

Germania 800.000

Belgio 300.000

Svizzera 600.000

Regno Unito 500.000

Non sono numeri confortanti, l’unica consolazione è che la cultura italiana si è diffusa ovunque e che la lingua italiana è la quarta lingua più studiata al mondo.

I nostri istituti di cultura dovrebbero tenere più conto di questa situazione incrementando eventi a tema di: Arte, Cultura, Musica ed Enogastronomia italiana.

Noi come Nadine & Marcus siamo pronti ad offrire ovunque i nostri spettacoli cultural musicali.

TESTO:

mamma mia dammi cento lire che in america voglio andar

cento lire io te le do ma in america no no no 
cento lire io te le do ma in america no no no 

i suoi fratelli alla finestra mamma mia lassela andar
vai vai pure tu figlia ingrata che qualcosa succedera’ 
vai vai pure tu figlia ingrata che qualcosa succedera’ 

quando furono in mezzo al mare il bastimento si sprofondo 
pescatore che peschi i pesci la mia figlia vai tu a pescar. 
pescatore che peschi i pesci la mia figlia vai tu a pescar. 

il mio sangue e rosso e fino i pesci del mare beveran
la mia carne e’ bianca e pura la balena la mangera’. 
la mia carne e’ bianca e pura la balena la mangera’. 

il consiglio della mia mamma l’era tutta la verita’ 
mentre quello dei miei fratelli resta quello che m’ha inganna’,
mentre quello dei miei fratelli resta que___llo che m’ha inganna’.

Servizio Precedente

Sostituito il procuratore che indagava e aveva sentito venerdì scorso Conte per il disastro di Bergamo

Prossimo Servizio

Venezuela, Casaleggio e ambasciata a Roma: un fake. E l'opposizione interroga l'Ue

Ultime notizie su Storia e Territorio