Le quattro giornate di Napoli, ma senza il Covid

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – Pistò paking mama. Questa canzone è estrapolata dalla canzone di E.A. Mario e di Edoardo Nicolardi “Tammuriata Nera” del 1944.

“Pistol Packing Mama” è la seconda parte di “Tammuriata Nera” ed è l’adattamento in napoletano della canzone Country Pistol Packing Mama che era cantata dalle truppe americane che liberarono Napoli.

L’originale americana fu portata al successo da Al Dexter e fu poi cantata anche da Bing Crosby.

Ebbe un grandissimo successo in USA.

La versione napoletana descrive benissimo l’atmosfera che si viveva a Napoli dopo le famose “4 giornate di Napoli” tra il 27 e il 30 settembre, quando gli americani presero e liberarono la città dai nazifascisti.

Le parole “levate a pistoldà” erano la napoletanizzazione delle parole originali “Lay that pistol down”. Sembra che tale frase veniva usata dalle prostitute napoletane per dire ai soldati di togliersi la pistola. La fonetica delle due frasi era molto simile e gli americani capivano benissimo cosa dicevano loro “e signurine napulitane”.

L’autore di questa canzone, E.A. Mario, è lo stesso autore de “La Canzone del Piave”

La Tammuriata è un ballo tradizionale della Campania che si avvale di un tamburello per scandire il ritmo. Fa parte delle tarantelle meridionali.

Servizio Precedente

Focolaio alla Scala. Coro e fiati in quarantena

Prossimo Servizio

Finito vertice Conte-Regioni. Governo non cede su stop ristoranti e bar alle 18, no a divieto spostamento. E' scontro con governatori

Ultime notizie su Storia e Territorio